Progetto: Sguardi al Futuro

“Sguardi al Futuro” è un progetto a sostegno del disabile e della sua famiglia attraverso percorsi di supporto e accompagnamento al “Dopo di Noi” .
La necessità di attivare un progetto di accompagnamento al “Dopo di Noi” è nata all’interno de “Il Mosaico:associazione di persone diversamente abili” già da alcuni anni. Tra gennaio 2012 e giugno 2013, infatti, è stata effettuata una ricerca-intervento svolta nel territorio di Giussano chiamata “Il futuro che vorrei” con l’obiettivo di aprire una finestra sul futuro dei disabili Giussanesi e delle loro famiglie. All’interno della ricerca, il bisogno maggiormente espresso dai familiari è stato proprio quello di ricevere un aiuto psicologico e pratico che prepari alla fase del distacco. Nasce così “Sguardi al futuro”: un progetto rivolto a tutte le famiglie giussanesi vicine alle diverse abilità e che intende sostenere e supportare la famiglia con disabile adulto durante il processo graduale di distacco ed autonomia familiare attraverso due tipologie di intervento integrate tra loro: accanto ad esperienze di vita autonoma per il soggetto disabile, sarà offerto un sostegno psicologico ed educativo alla sua famiglia.

Gli obiettivi principali del progetto riguardano la costruzione di progetti di vita personalizzati, la possibilità per la persona disabile di sperimentare le proprie competenze di autonomia, apprenderne di nuove, vivere in contesti di gruppo, sperimentare la lontananza dalla famiglia, il supporto da un punto di vista umano e psicologico alla famiglia e al disabile e la creazione di una rete di condivisione e aiuto reciproco (tra famiglie e tra persone disabili).

Nello specifico:

Per il disabile: creazione di un piano educativo personalizzato ed esperienze di vita autonoma in vari contesti e

suddivise nell’arco dell’anno:

“Un tetto per tutti”: esperienze di vita comunitaria tra famiglie;
“Vieni a vivere da me?”: co-abitazione tra persone con residue autonomie;
“La famiglia abitata”: famiglie aperte all’accoglienza ospitano persone disabili;
“Facciamo noi!”: esperienze di piccoli gruppi in appartamento
Per l’intero nucleo familiare: sostegno psicologico ed educativo attraverso colloqui con lo psicologo, esperienze di vita con i propri parenti disabili e a sostegno delle sue autonomie.

Il progetto verrà attuato dalla Dott.Gioia Stefania (Psicologa) e sarà svolto in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune e con la Cooperativa Sociale Solaris.

In calce le diapositive di presentazione del progetto (venerdi 31 Gennaio 2014, alle ore 21 presso la Sala Consiliare, pz. Aldo Moro 1.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.