Calendario 2019

Cosa succede in una famiglia quando ci si trova a fare i conti con una disabilità gravissima? Una volta superato lo smarrimento che, inevitabilmente e umanamente, la notizia dell’arrivo di un figlio con disabilità porta con sé, è possibile ritrovare la serenità e condurre una vita “diversamente normale”?

Le immagini di questo calendario sono istantanee della vita di Noemi Miriam, colpita da cerebropatia gravissima, e di tutto un mondo di affetti e relazioni che è riuscita a muovere e far ruotare intorno a sé. Sono immagini di viaggi, di vacanze, di amicizie e di feste al “Mosaico”, di condivisione e solidarietà, di sorrisi e di sguardi.

La vita di Noemi, pur con i pesanti limiti e le innumerevoli difficoltà, è stata ricca e serena grazie alle tante persone che ha incontrato e nelle quali ha lasciato come dono un segno profondo.

Il suo passaggio non è stato vano, il suo silenzio ha detto più di tante parole, la sua immobilità ha messo in moto la solidarietà di tanti, il suo sorriso e i suoi occhi hanno intenerito chiunque le si avvicinava.

Una vita “diversamente normale” è possibile quando si impara a chiedere aiuto, quando si condividono le gioie e le fatiche, quando si provoca una risposta aperta ed accogliente, superando ogni forma di isolamento.

Noemi Miriam Nespoli nasce a Monza il 26 novembre 1998 e sale al Cielo il 1 ottobre 2017. Una grave malformazione cerebrale, diagnosticata già durante la gravidanza, associata ad una patologia muscolare, rende i suoi primi anni di vita particolarmente difficili. Superati i primi tre anni, Noemi sta meglio, e riesce a frequentare dapprima la scuola materna e, successivamente, i Centri Diurni di Inverigo e di Seregno.

Noemi non parlava, non camminava, non era in grado di fare nulla da sola e comunicava i suoi stati d’animo con le espressioni del viso e con gli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.